IL MATRIMONIO COME INDUSTRIA CREATIVA

A un anno esatto dalla sua nascita, The Wedding Enterprise si trasforma temporaneamente in un laboratorio di ricerca sul matrimonio. Grazie a una borsa di ricerca per il Dipartimento di Management dell'Università Ca' Foscari di Venezia, da oggi e per i prossimi 8 messi The Wedding Enterprise si occuperà di studiare le interfacce esistenti o possibili tra l'industria del matrimonio, il management e l'arte. 

I TERRITORI DI RICERCA

Chi sono, come si comportano, come vivono, come costruiscono i loro business, le industrie creative emergenti nella wedding economy?

Possono queste imprese e questi imprenditori della creatività, ipotizzare un approccio "culture based" nello sviluppo della loro attività professionale? Quali possono essere i vantaggi competitivi e i rischi di una strategia che inglobi nella creazione di un matrimonio i linguaggi dell'arte e della cultura?

In questa prospettiva, è possibile pensare di sviluppare e lanciare nel mercato creativo del matrimonio, una nuova figura professionale - complementare a quelle del wedding planner e del wedding designer - il wedding curator?

Attraverso l'intervento e la professionalità del wedding curator, luoghi deputati dell'arte e della cultura possono definire e ipotizzare nuove prospettive di business proponendosi come location matrimoniali, inserendosi così in un nuovo mercato?

La ricerca è commissionata dal Dipartimento di Management dell’Università Ca 'Foscari (Venezia) e sponsorizzata da Athesia e Sirmione Wedding.

 

Wedding inspirational shooting  at Centrale Fies art work space curated by Anna Quinz
Photo: Jasmine Deporta